Attestazione di rispondenza: come fare

A COSA SERVE L’ ATTESTAZIONE DI RISPONDENZA ?

L’ Attestazione di rispondenza è il documento che certifica che il contratto di locazione a canone concordato (abitativo 3+2, transitorio, studenti universitari) rispetta il contenuto normativo ed economico prescritto dall’ Accordo territoriale locale sottoscritto tra le organizzazioni locali della proprietà e dell’ inquilinato.
L’ Agenzia delle Entrate prescrive che “… l’acquisizione dell’attestazione costituisce elemento necessario ai fini del riconoscimento delle agevolazioni”.  Sul punto si veda la  Risoluzione Agenzia Entrate 20 aprile 2018 n. 31/E.
Per garantire l’ applicabilità di tutte le  agevolazioni fiscali che ci spettano per aver scelto e stipulato un canone concordato, anche in caso di controlli tributari, è necessario essere in possesso dell’ Attestazione di rispondenza. Tra l’ altro essa va allegata, assieme alla copia del contratto registrato, alla richiesta da depositare in Comune per la riduzione dell’IMU prevista proprio per gli immobili locati con contratti a canone concordato. 

HAI LE IDEE CHIARE DI COSA SONO I CONTRATTI A CANONE CONCORDATO (O AGEVOLATI) E COSA PREVEDONO GLI ACCORDI TERRITORIALI LOCALI TRA LE ASSOCIAZIONI DEI PROPRIETARI ED INQUILINI ?

L’ Accordo territoriale per Udine e provincia per i contratti agevolati è in vigore dal 1° ottobre 2017 ed è stato stipulato il 25 settembre 2017 dai sindacati APE Confedilizia – UPPI – SUNIA – SICET con successive integrazioni del 13 aprile 2018, del 3 giugno 2020 e del 17 maggio 2021.
Le clausole del contratto devono essere pienamente conformi al contratto-tipo ministeriale (D.M.16.01.2017) senza modificazioni sostanziali (rispondenza normativa), mentre icanone deve essere compreso nella fascia di oscillazione prevista dall’ Accordo territoriale locale (rispondenza economica).
Conseguentemente per la stipula di validi contratti agevolati (abitativo 3+2, studenti, transitorio):
–  è obbligatorio utilizzare e non modificare i modelli di contratto-tipo previsti;
–  il canone deve rispettare e non superare i limiti delle fasce fissate dall’Accordo territoriale locale.
Il testo dell’ Accordo territoriale locale e il testo dei contratti-tipo (abitativo 3+2, transitorio, studenti universitari) e altro materiale sono a disposizione sul nostro sito e per questo consigliamo di leggere la apposita Guida da dove puoi scaricare tutta la relativa documentazione.

DOCUMENTI NECESSARI PER LA RICHIESTA DI ATTESTAZIONE

La sede UPPI di Udine rilascia l’ Attestazione di rispondenza  in quanto firmataria dell’ Accordo territoriale locale sui contratti di locazione a canone concordato (abitativi 3+2, transitori, studenti universitari) per la città di Udine e per tutti i comuni della provincia di Udine.
I documenti da presentare sono i seguenti:

  1. Modulo di richiesta compilato e firmato dal locatore-richiedente;
  2. Fotocopia/scansione di un documento di identità del locatore-richiedente;
  3. Fotocopia/scansione del contratto di locazione (con la registrazione se già effettuata);
  4. Fotocopia/scansione dell’APE (basta la prima pagina);
  5. (FACOLTATIVO) Fotocopia/scansione di una visura catastale recente.

LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI RICHIESTA

Qui trovi il modulo da compilare sia in formato PDF che  in formato word editabile.
Per un aiuto abbiamo preparato anche un esempio pratico di modulo già compilato con dati di fantasia.

COME SI CONSEGNA LA RICHIESTA DI ATTESTAZIONE ALL’ UPPI DI UDINE ?

In due modi:

  • INVIO A MEZZO E-MAIL (in formato PDF) di tutti i documenti necessari all’indirizzo di posta elettronica  attestazioni@uppiudine.it
  • CONSEGNA CARTACEA presso la Sede UPPI di UDINE in Vicolo Sutti 22 negli orari di apertura (senza appuntamento)

COME SI RITIRA L’ ATTESTAZIONE ?

Dopo i controlli, la sede UPPI di Udine consegnerà l’Attestazione al richiedente:

  • DIRETTAMENTE VIA E-MAIL In questo caso verrà rilasciata una Attestazione in formato e firma digitale ed inviata all’indirizzo di posta elettronica del richiedente. L’ Attestazione digitale è del tutto equivalente per legge al formato cartaceo e potrà essere stampata dall’interessato e/o inviata a qualunque ufficio pubblico o privato.
  • RITIRO IN SEDE In caso di richiesta presentata in forma cartacea l’ Attestazione sarà normalmente ritirata dall’interessato presso la sede UPPI di Udine negli orari di apertura (senza appuntamento) dopo che l’ UPPI avrà avvisato che l’ Attestazione è pronta.

QUANTO COSTA

In relazione alle convenzioni per associati e/o categorie, l’ UPPI indicherà l’importo dovuto prima dell’invio o del ritiro dell’ Attestazione; il pagamento potrà avvenire, a seconda dei casi, mediante bonifico bancario o presso la sede.

I CONTROLLI CHE L’ UPPI EFFETTUA PER IL RILASCIO DELL’ ATTESTAZIONE

L’ Attestazione deve certificare che il contratto rispetti il contenuto sia normativo che economico stabiliti nell’ Accordo territoriale locale, pertanto:
–  le clausole del contratto devono essere pienamente conformi al contratto-tipo ministeriale, senza modificazioni sostanziali (rispondenza normativa);
–  il canone deve essere compreso nella fascia di oscillazione prevista dall’ Accordo territoriale locale. (rispondenza economica).
Conseguentemente per la stipula dei contratti agevolati (abitativo 3+2, studenti, transitorio):
–  è obbligatorio utilizzare e non modificare i modelli di contratto-tipo previsti;
–  il canone deve rispettare e non superare i limiti delle fasce fissate dall’Accordo territoriale locale.

COSA FARE SE L’ ATTESTAZIONE NON VIENE RILASCIATA

Nel caso di mancata rispondenza normativa e/o economica del contratto l’UPPI avvertirà il richiedente delle problematiche riscontrate che impediscono il rilascio dell’ Attestazione.
La situazione sarà esaminata caso per caso al fine di trovare, se possibile, una soluzione (ad esempio con la risoluzione consensuale del contratto non conforme e la stipula di un nuovo contratto, con la rettifica dei dati errati o altro).
Per questi motivi è importante l’assistenza fornita dall’UPPI ai propri associati fin dalla iniziale preparazione e redazione del contratto, anche ai fini del calcolo del canone massimo astrattamente richiedibile.   Altrettanto importante è l’aiuto delle agenzie immobiliari, dei professionisti e degli operatori del settore.

L’ ATTESTAZIONE PUO’ ESSERE RILASCIATA ANCHE PER UN CONTRATTO GIA’ IN CORSO DA TEMPO ?

Certamente, l’ Attestazione è rilasciabile per tutti i contratti stipulati a partire dal 1° ottobre 2017 (data di entrata in vigore dell’ Accordo territoriale locale per Udine e provincia).   In questo caso l’ Attestazione certificherà la regolarità del contratto ai fini delle agevolazioni fiscali già fruite e per quelle future.

L’ ATTESTAZIONE VA ALLEGATA AL CONTRATTO IN SEDE DI REGISTRAZIONE ?

Non è obbligatorio allegare l’ Attestazione quando si registra il contratto presso l’Agenzia delle Entrate. Qualora lo si facesse l’ Attestazione è comunque esente da imposta di bollo e per essa non è dovuta alcuna imposta di registro.

UN ESEMPIO DI RICHIESTA DI ATTESTAZIONE COMPILATA

Ecco un fac-simile di richiesta già compilata (i dati sono di fantasia).
Nell’ esempio si tratta di una richiesta per un contratto abitativo 3+2 di un appartamento bicamere con garage, riscaldamento centralizzato, semi-ammobiliato, al quarto piano senza ascensore, in zona intermedia del comune di Udine.
La prima pagina è dedicata ai dati del contratto ed al calcolo della metratura che va fatto sulla superficie utile netta (calpestabile) dell’alloggio e delle pertinenze (queste ultime in percentuale ridotta).
Nella seconda pagina si parte dal canone base di zona stabilito nell’ Accordo territoriale (Euro al metro quadro/mese) a cui vanno applicati gli eventuali parametri di maggiorazione o diminuzione: ovviamente il canone concordato nel contratto non dovrà mai superare il canone massimo applicabile all’immobile locato (rispondenza economica).

 ANCORA QUALCHE DUBBIO O CHIARIMENTO ?   MANDACI UNA E-MAIL O PRENOTA UN APPUNTAMENTO DA REMOTO PER PARLARE CON NOI

Per ulteriori chiarimenti o un aiuto nella compilazione, siamo disponibili a dare assistenza e per questo si può prenotare un appuntamento da remoto tramite il nostro sito oppure si può scrivere una e-mail a questo indirizzo  attestazioni@uppiudine.it