Tassazione e agevolazioni fiscali per le locazioni abitative

Tassazione e agevolazioni fiscali per le locazioni abitative

MODALITA’ DI TASSAZIONE DEL REDDITO LOCATIVO

Parliamo di persone fisiche:  in generale vi sono due modalità di tassazione dei redditi da locazione.

  1. TASSAZIONE ORDINARIA.  Questo è il metodo normale e consiste nel sommare il reddito da affitto agli altri redditi (ad esempio di lavoro, pensione, ecc. …) per poi calcolare sul totale di essi l’imposta IRPEF secondo le aliquote dei ben noti scaglioni progressivi.
  2. CEDOLARE SECCA.  In alternativa si può optare di tassare il reddito locativo con una aliquota fissa, da qui l’espressione “cedolare secca“.  In questo caso il reddito locativo non viene sommato e cumulato con gli altri redditi, ma viene tenuto distinto e tassato a parte.  Per l’applicazione della cedolare bisogna esercitare una opzione ad inizio contratto o in occasione di una sua successiva scadenza annuale; parimenti alla scadenza annuale si può anche comunicare la revoca dell’opzione e tornare alla tassazione ordinaria.

BASE IMPONIBILENel regime ordinario il reddito locativo imponibile è pari al 95% del canone;  per talune tipologie di contratti a canone concordato se l’immobile si trova nei comuni capoluogo di provincia o in altri comuni ad alta tensione abitativa l’imponibile viene ulteriormente ridotto del 30% ; la base imponibile così determinata si cumula con gli altri redditi.

Pagine: 1 2

admin

I commenti sono chiusi